Chi
siamo

Chi siamo

Un giorno di aprile ci siamo ritrovati sul balcone di casa mia, a San Giuliano Milanese. Davanti ai nostri occhi solo file disordinate di palazzi e un orizzonte difficile da notare. Una prospettiva dove appare impossibile immaginare gli spazi aperti e sconfinati del mondo.

Su questo balcone Seby, con una lattina di vernice spray, ha dato vita a una nuvola rossa. L’atmosfera si è colorata di un gas tossico che, in pochi secondi, ha colorato di rosso tutto quello che ci circondava.

In mezzo al marasma generale giaceva lei, piccola e indifesa, una pallina sorridente di polistirolo: Smoppy.

Quella pallina voleva essere la nostra mascotte, il nostro simbolo da portare in giro per l’Italia, e successivamente verso la scoperta di tutto il mondo. Quello che ancora non potevamo sapere era che Smoppy sarebbe diventata per noi un continuo ricordo. Con il suo sorriso, infatti, lei simboleggiava la bellezza del viaggiare, ricordandoci la nostra fortuna nel poter realizzare uno dei nostri sogni più grandi.

Persino nei momenti più oscuri, quando il tramonto incombe e si rimane bloccati sopra un isolotto e l’unica soluzione è guadare un fiume e piedi nudi, lei sorride. Certo, ha vita facile poiché viene trasportata al caldo all’interno dei nostri zaini, ma quel sorriso rimette in carreggiata i nostri spiriti. Finché lei sarà con noi non ci sarà nessuna avversità che potrà compromettere il nostro viaggio.

Ecco chi siamo: un trio di amici che è nato e si è consolidato in viaggio.

Un amicizia nata ancor prima di prendere le strade di Goethe, in una lontanissima estate passata al caldo in una macchina senza aria condizionata. Tre ragazzi a dormire scomodi accanto al mare. Umori positivi e negativi, odori, difficoltà e pazzie si sono legate insieme fino a diventare un collante, una promessa non espressa ad alta voce, ma suggellata nel silenzio: in questa amicizia è racchiuso il senso del nostro viaggiare.

Può accadere quindi, che per svariati mesi i tre atomi di questa molecola, armata di zaino, penna e macchina fotografica, si perdano di vista, si disperdano nel mondo. Come durante una lunga giornata di viaggio, in cui ognuno cerca un luogo per ripararsi nel proprio silenzio, per riconciliarsi con se stesso. Chi vive camminando sa che alla fine i sentieri si incrociano sempre. Noi ci siamo incrociati una, dieci e cento volte; è accaduto e continuerà ad accadere, ed ogni incrocio corrisponderà a un viaggio insieme, accompagnando il sorriso di Smoppy in un’altra pazza avventura nel mondo.

Non solo un trio, ma tre viaggiatori, che con le loro esperienze e attraverso il loro unico modo di guardare il mondo si aiutano passo dopo passo. Smoppy è un contributo di diversità, l’unione di Davide, Sebastian e Miguel.

Davide Polimeni Videomaker Smoppy's Adventures

Davide, il filosofo e scrittore del gruppo. La sua perversione è ideare itinerari di viaggio, tracciare linee colorate lungo una cartina. Due luoghi agli antipodi del mondo per lui sono accomunabili in un unico tracciato da un senso, un significato nascosto fra i mille chilometri che li dividono. Il viaggio per lui è questione di impegno di vita, da affrontare con spirito militare. Si narra che l’unico momento in cui lo si vede abbandonare il suo classico aplomb è quando il sole brucia l’azzurro del cielo, esplodendo nel più sublime tramonto.

Sebastian, il viaggiatore cittadino, affronta il mondo come un vecchio lord inglese dell’ottocento. Davanti a lui si aprono infinite possibilità di scoperta. Il suo occhio indaga critico ogni aspetto che si presenta ai suoi sensi, che sia un bicchiere di vino, un quadro surrealista o un paesaggio aspro e selvaggio. Come Darwin, sa destreggiarsi fra i potenti mecenati della city e con la stessa maestria perdersi fra le foreste tropicali. Da vero cultore delle comodità cittadine cerca sempre di piegare l’ambiente alle sue esigenze, cercando comfort e stabilità, ma i pochi fortunati che lo hanno visto appendersi a una roccia per conquistare una vetta sanno come al di là della fatica la sua determinazione sia incrollabile.

seb01
mig01

Miguel, l’esploratore. Insieme a lui non c’è escursione, non c’è sentiero che non si possa trasformare in avventura. Ogni roccia nei suoi pensieri rappresenta una sfida, una prova da scalare con orgoglio e un pizzico di pazzia. Si trova a suo agio abbandonato nudo in un bosco della Lapponia. La sua nuova versione lo presenta ancor più agguerrito e pronto a spingersi all’estremo: sta infatti preparando un viaggio fra le bellezze e le prelibatezze d’Italia da vegano! Non pensate però che sia destinato a vivere come un selvaggio, il suo sorriso infatti, saprà conquistare qualsiasi cuore.

Contattaci

Hai bisogno di un video professionale per te o per la tua attività?

Compila il modulo qui a fianco per richiedere informazioni oppure un preventivo gratuito

Compila il modulo qui sotto per richiedere informazioni oppure un preventivo gratuito

Oppure, se preferisci, invia una mail a info@smoppyadventures.it